Cinema Ammazzavampiri 2

Ammazzavampiri 2

Charley Brewster è nuovamente faccia a faccia con vampiri assetati di sangue: in un sequel che manca di inventiva, dovrà chiedere nuovamente aiuto al vecchio amico Peter Vincent.

Sono passati tre anni dagli avvenimenti narrati nel primo film (e tre anni intercorrono anche tra l’uscita delle due pellicole, rispettivamente del 1985 e del 1988), dove il teenager appassionato di horror, Charley Brewster (William Ragdsale, I segni del male) e il pittoresco ammazzavampiri della tv, Peter Vincent (Roddy McDowall, Il pianeta delle scimmie), erano riusciti a sconfiggere e uccidere il nuovo vicino di Charley, il raffinato e misterioso Jerry Dandridge, in realtà sanguinario vampiro. In questi tre anni una serrata terapia psicoanalitica ha persuaso Charley a credere che i vampiri non esistano e che i tragici avvenimenti che ricorda siano frutto di una trasfigurazione della realtà operata dalla sua mente.

Malgrado i suoi sforzi per razionalizzare e superare il trauma non passerà molto tempo prima che il povero Charley si trovi nuovamente faccia a faccia con vampiri assetati di sangue e pronti a perseguitarlo. Farà infatti presto la conoscenza Regine (Julie Carmen), vampiressa versata nell’arte della seduzione e capo della cricca di succhiasangue, che si rivelerà essere la sorella assetata di vendetta di Jerry Dandridge; Anche questa volta al nostro Charley, affiancato dalla sua nuova ed intraprendente ragazza Alex, non rimarrà altro da fare che chiedere l’aiuto del suo vecchio amico Peter Vincent.

Il cambio di regia (Ammazzavampiri 2 è diretto da Tommy Lee Wallace  - Halloween 3, Il Cacciatore Delle Tenebre - mentre il primo capitolo della saga era affidato alla regia di Tom Holland) non costituisce un valore aggiunto per il film e il distacco qualitativo dall’originale si avverte parecchio: infatti nonostante la durata dei due film sia pressoché identica (106 per l’originale, 104 per il sequel), il tempo sembra scorrere molto più lentamente in Ammazzavampiri 2, dove sì ha talvolta l’impressione che dialoghi un po’ prolissi e non necessari allo svolgimento della trama abbiano la meglio sull’azione.

La trama del sequel procede parallela e simile a quella del primo capitolo e in alcuni casi la similitudine fra le due è così accentuata da far pensare ad una mancanza di inventiva (la soluzione del portasigarette con specchietto che smaschera il vampiro, ad esempio, viene riproposta paro paro) da parte dei suoi sceneggiatori. Peter Vincent è il vero punto di forza del film (interpretato magistralmente dal compianto Roddy McDowall) e pare l’unico che anche a posteriori non risulta mai ridicolo, cosa che non si può invece garantire per i personaggi vampiri, che sono assai meno credibili (ad eccezione di Regine) del misterioso Jerry Dandridge, che inquietava e affascinava gli spettatori nel primo capitolo; questi succiasangue, al contrario, più che fare paura fanno simpatia e tendenza: giocano a bowling, sfoggiano acconciature giovani e modaiole o si muovono su pattini a rotelle.

Le uniche scene in cui lo spettatore può provare orrore o disgusto sono quelle in cui mette la firma Gene Warren Jr (che ha lavorato anche ai primi due Terminator, oltre ad essersi guadagnato centinaia di punti-stima per aver curato gli effetti speciali del film cult Killer Klowns From Outer Space) che si occupa degli effetti visivi e che è capace di compensare l’esiguo numero dei momenti prettamente horror sfoggiando trovate realistiche (siamo pur sempre negli anni 80) ed incisive. Questo sequel non è certo indimenticabile, non incassò molto quando uscì al cinema e precluse l’immediata possibilità di continuare la saga; il DVD che uscì nel 2003 (Artisan Entertainment) non ebbe miglior fortuna e fu presto dichiarato fuori produzione. Assolutamente non all’altezza dell’originale, ma godibile.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=JaAIwW5Nrgs

Ammazzavampiri 2

Regia di: Tommy Lee Wallace
Scritto da: Tim Metcalfe, Miguel Tejada-Flores, Tommy Lee Wallace
Interpreti: Roddy McDowall, William Ragsdale, Traci Lind
Anno: 1988
Durata: 104 min.
Reperibile in vhs, inedito in dvd in Italia.

About Alexia Lombardi

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Comments

Posted On
set 22, 2013
Posted By
Livio

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Horror Community

Focus on

Categorie degli articoli

ebook gratis


    Ai lettori di Horror.it, regaliamo una ghost story inedita di Andrea G. Colombo. Buona lettura!
  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: