Recensione fumetti Dampyr- La Bambola veneziana

Dampyr- La Bambola veneziana

Durante il carnevale di Venezia un giovane americano viene adescato da una avvenente ragazza vestita da dama del settecento.

I due si appartano in un vicolo deserto della città. Qui un complice della donna, anche lui in abiti del settecento, uccide il giovane  e ne fa sparire il corpo. È questo la scena iniziale che apre il numero143 di Dampyr. Il soggetto è di Samuel Marolla, una delle maggiori promesse dell’horror italiano (Malarazza) e la sceneggiature è di Mauro Boselli. Uno degli aspetti classici di Dampyr e il partire da un evento storico (della realtà o della fantasia  poco conta) e cucirci intorno una storia. Questo episodio rientra a pieno in questo schema.


Partendo dalla cronaca di una notte d’amore che Casanova trascorse con una bambola di porcellana gli autori ne cuciono intorno una storia d’amore e dannazione, in cui la bambola sembra essere tornata nella Venezia di oggi per uccidere e mantenere giovane la sua padrona.  Una versione di porcellana del quadro di Dorian Gray (uno spunto che viene citato dagli stessi autori per bocca di uno dei personaggi).
E si resta affascinati delle prime 30 pagine in cui assistiamo all’incontro tra Casanova e  la Baronessa Barbara Navager, la proprietaria della bambola. Una perfetta ricostruzione di un’epoca in cui Boselli sa costruire il fascino di una leggenda com’è il grande seduttore.
Questo è sicuramente il momento migliore dell’albo che viene splendidamente sostenuto dai disegni di Alessio Fortunato, uno dei maggiori talenti approdati ultimamente alla Bonelli, il cui tratto riesce a tratteggiare una Venezia notturna che sembra eternamente sospesa tra il sogno e la realtà.
Purtroppo il buono spunto iniziale non sostiene il resto della storia che si risolve in un’indagine da parte dei cacciatori di vampiri che si svolge senza particolari guizzi narrativi e che arriva al finale in maniera  frettolosa.  A conti fatti un buon numero di Dampyr, non di quelli  più riusciti della serie, ma che dimostra il buono stato di salute della serie.

About Marco Scali

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Tags:  , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Horror Community

Focus on

Categorie degli articoli

ebook gratis


    Ai lettori di Horror.it, regaliamo una ghost story inedita di Andrea G. Colombo. Buona lettura!
  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: