Cinema Army of the Damned

Army of the Damned

Army of the damnedLo sceriffo di un tranquillo paesino deve vedersela con un’orda di dannati in questo simpatico action horror di poche pretese

Nella contea di Salem la vita scorre tranquilla, lo sceriffo Bridge è accompagnato dalla troupe di un reality televisivo che segue le azioni dei poliziotti quando dalla centrale riceve la comunicazione di una chiamata strana da una casa, probabile caso di violenze domestiche. I colleghi arrivati prima di lui trovano una famiglia massacrata ed una ragazzina silenziosa e spaventata, ma strani fenomeni avvengono e chi ha causato la mattanza è ancora in quella casa. Bridge e i suoi dovranno affrontare un’orda di creature assassine con l’aiuto della S.W.A.T. e di un vecchio poliziotto in pensione senza tutte le rotelle a posto. Un incipit che ricorda nemmeno troppo vagamente quello della saga spagnola Rec ci accompagna in questo simpatico e sfrontato horror dal buon ritmo e dalle modeste intenzioni, opera seconda di Tom DeNucci (suo è Self Storage) il quale con i mezzi a disposizione se la cava con un lavoro nella media mescolando gore e action nelle giuste proporzioni. Il punto di forza di una pellicola del genere è soprattutto nel non prendersi sul serio, laddove gli attori non sempre forniscono una prova decente, arriva la giusta scena comica che non risulta affatto fuori luogo ma mantiene scorrevole una visione volutamente priva di spessore.

1273174_514873475265013_1169770570_o

Per quanto riguarda la storia, lo svolgimento è piuttosto semplice e non vengono fornite spiegazioni di sorta su quanto accade, il tutto viene limitato alla sequenza di morti efferate, fiotti di sangue e personaggi ironici che a loro modo devono vedersela con questa serie di dannati, non morti assetati di sangue. L’unità di spazio della vicenda inoltre va incontro a diverse esigenze (pur rasentando l’inverosimile anche per un film del genere): da una parte si riesce a contenere il budget, ambientando il tutto in una villetta in ristrutturazione col mobilio coperto e ridotto al minimo e nello stesso tempo si riprende la tipica struttura di un certo cinema di genere caro a maestri come Carpenter. Certo, come detto, è inverosimile che dopo grida, fenomeni luminosi e sparatorie degli swat si sia riuscito a contenere la vicenda nello spazio della sola villetta, ma in fondo il pubblico si diverte e prende la cosa per quello che è: una mattanza fine a se stessa.

75187_010

Oltre al protagonista, lo sceriffo Bridge interpretato discretamente dal frontman dei Godsmack, Sully Erna, non vanno dimenticati in ruoli secondari ma importanti due pilastri del genere horror: nei panni del poliziotto in pensione abbiamo Michael Berryman de “Le Colline hanno gli occhi”, folle e armato fino ai denti regala gustosi momenti, mentre il capo degli agenti speciali è Tony Todd, il Candyman che ha turbato l’adolescenza di più di qualche appassionato di horror, qui spavaldo e ridicolo, tutto muscoli e sigaretta elettronica. Per quanto riguarda l’aspetto più gore il film se la cava bene con effetti discreti e abbondanti, arricchendo la parte action di pozzanghere di sangue e mutilazioni. In conclusione il film riesce nell’impresa di intrattenere e non annoiare, lasciando da parte pretese di originalità e innovazione, ma regalando un prodotto discreto anche se non proprio memorabile.

Army of the Damned - VOTO: 2/5

Anno: 2013 - Nazione: USA - Durata: 90 min.
Regia di: Tom DeNucci
Scritto da: Tom DeNucci
Cast: Sully Erna - Micheal Berryman - Tony Todd - Jackie Moore -
Uscita in Italia: INEDITO - Disponibile in DVD: NO

About Alessandro Cruciani
Cresciuto nella provincia di Viterbo a pane e film, tra notti horror e combattimenti alla Van Damme, ha coltivato questa passione arrivando a creare gruppi di folli appassionati di cinema su facebook e a collaborare con alcune recensioni su www.bizzarrocinema.it e wwww.horror.it. Al di fuori del lavoro ama leggere, ascoltare musica e divorare serie tv.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Comments

Posted On
dic 17, 2013
Posted By
SimonePeruzzi

Nella sua pochezza, sembra divertente… Ecco il trailer ufficiale:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Horror Community

[captain-sign-up text="Partecipa al gioco"]

Focus on

Categorie degli articoli

ebook gratis


    Ai lettori di Horror.it, regaliamo una ghost story inedita di Andrea G. Colombo. Buona lettura!
  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: