Cinema Sand Sharks

Sand Sharks

Squali assassini che si muovono attraverso la sabbia. Serve aggiungere altro?

Non è da tutti i giorni imbattersi in un azzardo cinematografico del calibro di Sand Sharks. Lungi dall’esser metafora, il film parla DAVVERO di un’evoluta specie di squalo che trascende la propria natura e impara a nuotare agilmente nella sabbia diventando così inarrestabile anche fuori dalle acque oceaniche. 

E magari mettiamoci anche un altro squalo (della finanza), Jimmy (Corin Nemec), che decide di organizzare una gigantesca festa sulla spiaggia di White Sands, già funestata da strani episodi dilanianti, uno sceriffo ultraconservatore che vorrebbe impedirglielo e una bella scienziata marina (Brooke Hogan, figlia del leggendario Hulk) a studiare l’inspiegabile mutazione. Con effetti speciali da età barbarica, crateri narrativi e dilettantismo malcelato (il festival on the beach, descritto come affollato e considerato l’epicentro dell’”attacco”, non è altro che un manipolo di trenta comparse che corrono qua e là più sbronze che spaventate), Sand Sharks fila liscio sul versante comico, che è senza dubbio l’obiettivo primario di sceneggiatori ed investitori.

Senza pretese di credibilità o verosimiglianza, il film di Mark Atkins diventa il nuovo metro di paragone per i futuri film spazzatura (e fieri di esserlo). Una bestemmia, tranne forse per coloro che cercano un po’ di sangue (ma non troppo) e tanto “trash” (ma tanto tanto!) in una cornice clamorosamente improbabile. Improbabile quanto riuscire a far produrre e distribuire un film del genere, del resto. Eppure… Eppure Sand Sharks  fa sbellicare dalle risate e non sempre involontariamente. La recitazione sopra le righe di un bravo Corin Nemec è gustosa, tra le mille citazioni disseminate nel film ce n’è qualcuna da apprezzare.

C’è un altro eppure: l’ondata di orrore ittico fa sì che non siano solo i prodotti validi (Piranha 3D) ad emergere, ma anche le vaccate (Shark Night 3D) e le supervaccate (Mega Shark vs Giant Octopus). Allora rassegniamoci ed aspettiamoci il pinguino assassino, le foche viziose e i paguri da combattimento. Come sempre, senza pretese. Quale sia lo scopo di queste produzioni tragicomiche, da un punto di vista artistico, ci è però ignoto. Perché chi ride ogni tanto campa cent’anni. Ma chi ride sempre rischia di passare per idiota.

Sand Sharks

Regia di: Mark Atkins
Scritto da: Cameron Larson, Joe Benkis
Interpreti: Brooke Hogan, Rob Aguire, Corin Nemec
Durata: 87 min.
Anno: 2011
Inedito in Italia.

About Luca Zanovello

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Horror Community

Focus on

Categorie degli articoli

ebook gratis


    Ai lettori di Horror.it, regaliamo una ghost story inedita di Andrea G. Colombo. Buona lettura!
  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: